L’area organizzazione e processi si declina nei seguenti servizi offerti:

  • analisi, misura, miglioramento dei processi caratteristici della supply chain (fornitori, clienti, produzione, logistica, distribuzione);
  • consulenze sull’organizzazione della produzione (supply chain management, analisi dei flussi e dei colli di bottiglia, strumenti lean, applicazione dei concetti della moderna “teoria dei vincoli” (TOCTeory Of Constraint);
  • formazione aziendale (operativa e direzionale) sulla mappatura, analisi, misura, simulazione e re-ingegnerizzazione di processo;

L’analisi e la simulazione di processo è alla base dei servizi sopra elencati; questa è l’attività più innovativa che Consept offre, sulla quale ci siamo specializzati a livello nazionale; la partnership strategica con iGrafx ci consente di utilizzare software di primo livello, potente ed a costi realmente contenuti per l’analisi, la mappatura e la simulazione dei processi aziendali secondo metodologie aderenti agli standard de facto (BPMN, IDEF0, Lean Stream, UML, Six Sigma,..). L’utilizzo del motore di simulazione Igrafx consente di dare vita e dinamismo al flow chart, iniettando nello stesso delle “transazioni” ovvero degli input, anche complessi, verificando come il processo si comporta nell’elaborare tali input presso le attività che lo caratterizzano producendo metriche quali tempi di servizio, tempi di fuori servizio, tempi di coda, tempi di completamente di processo, costi di attività e di processo, ecc.

L’innovatività dell’approccio di Consept sta nel considerare, a tutti gli effetti, i processi aziendali come dati (metadati) ovvero come estensione dei database comunemente utilizzati in azienda (clienti, fornitori, ordini, magazzini, ecc.); con strumenti e metodologie di analisi e disegno adeguati, i processi aziendali possono essere, a loro volta, interrogati, modificati, simulati al variare delle variabili di input che li caratterizzano (risorse, tempi, costi): come si trasforma, in termini di tempi e costi, il processo di gestione ordine cliente se automatizzo alcune attività (ovvero ne modifico tempi/costi di esecuzione)? qual è il mix ottimo di risorse che consente la gestione di un determinato numero di ordini fornitore mensile al minor costo possibile o viceversa? qual è il massimo numero di pezzi spedibili in un giorno con le risorse disponibili? qual è il massimo livello di coda gestibile dal reparto produttivo A senza generare un collo di bottiglia? Un’attività di analisi e misura che muova da questi presupposti non può che originare una “base dati” preziosa sulle metriche di processo (ad esempio tempo di percorrenza delle pratiche documentali all’interno di un ufficio, gestione delle code di prodotto finito o semilavorato all’interno dei reparti produttivi per determinare i colli di bottiglia del processo, costi di gestione di attività/servizi, tempi di servizio e fuori servizio, ecc.). Quante aziende conoscono il costo della gestione di un ordine cliente? Quante aziende conoscono il tempo/costo di erogazione di un determinato servizio specifico per un certo cliente o mercato? Quante aziende sono in grado di quantificare i costi/tempi dei servizi di supporto alla produzione e giustifcare quindi interventi correttivi, magari introducendo tecnologia nel processo?

Questi concetti vengono applicati anche all’area di produzione, verso la quale i numerosi progetti svolti in ambito manifatturiero, le certificazioni APICS CSCP e CPIM, le conoscenze profonde dei concetti lean e della metodologia TOC ci consentono di offrire competenza, esperienza e preparazione. su questo tema.  Nell’area “download” troverete del materiale di esempio relativo all’analisi e simulazione di processo.